“Memoria collettiva, storia e umanità”

Tante volte, parlando della Shoah o di altri terribili genocidi, ripetiamo « mai più ». Da alcuni anni, ogni 27 gennaio, si festeggia il giorno della memoria. Ma siamo sicuri che, in Italia, i conti con il passato e con gli anni bui della nostra storia siano stati fatti? Non siamo ancora avvolti dalle tenebre di un’amnesia collettiva? Come possiamo salvaguardare l’umanità e difendere il valore intrinseco di ogni essere umano se non rielaboriamo gli errori commessi e non nominiamo le colpe e le responsabilità dei nostri avi?